Tecniche

Visualizzazione

Uno dei campi più potenti dell’attività mentale è l’immaginazione, la visualizzazione diventa la modalità per costruire nuovi sentieri mentali. Così come affermava Albert Einstein “L’immaginazione è tutto. È l’anteprima delle attrazioni che la vita ci riserva”.

La visualizzazione è tra i più importanti strumenti psico-energetiche, porta a una rapida e profonda riprogrammazione delle tendenze inconsce limitanti. Infatti, le tecniche di visualizzazione hanno un forte potere sulla mente subconscia, permettono non solo la coerenza e la congruenza tra mente conscia e subconscia, ma diventano lo strumento per riprogrammare e quindi registrare un nuovo programma che contiene i cambiamenti desiderati.

Considerato il detto “Nulla si realizza se prima non lo si è sognato”, visualizzare è vedere con gli occhi della mente cose e situazioni come vorremmo che fossero, questo significa usare il potere che è in noi.

La visualizzazione è il potere invisibile, è il nostro mago interiore. Per tali ragioni, durante una seduta di coaching, adotto tecniche di visualizzazione, esse vengono, di volta in volta, elaborate per ogni singolo cliente, in riferimento alla sua storia, per risolvere un problema, un evento traumatico, un conflitto, paure inconsce o blocco emotivo da superare. Dopo un attento ascolto ed osservazione del singolo caso, esaminando anche le credenze e le convinzioni limitanti, le abitudini errati e tutto ciò che blocca la persona nell’essere il co-creatore del suo destino e non più una vittima in balia degli eventi, guido l’individuo, attraverso queste tecniche, a lasciare andare tutto quello che lo fa sabotare, e ad attingere alle sue risorse interiori, al suo potere personale e alla sua vera Identità.

Equilibrio Emozionale

Un’altra importante tecnica che utilizzo è l’Equilibrio Emozionale; questa tecnica è stata elaborata dal dott. Roy Martina.

L’Equilibrio Emozionale è un completamento di un rivoluzionario metodo di auto-guarigione “E.F.T.” Emotional Freedom Techniques. La storia di E.F.T. iniziò nel 1991 quando Gary Craig, un ingegnere di Stanford esperto di PNL (Programmazione Neuro Linguistica) e di Sviluppo dei Potenziali Umani, venne a conoscenza dei metodi di uno psicoterapeuta della California, il Dr. Roger Callahan1, che davano un rapido sollievo ad intense fobie spesso in pochi minuti. Lo chiamò per saperne di più, ed egli spiegò che i suoi metodi non si limitavano alle sole fobie, ma si applicavano a tutte le emozioni negative. Queste includevano depressione, sensi di colpa, rabbia e qualsiasi altra emozione negativa si possa immaginare; inoltre, spesso bastavano pochi minuti per

applicare il metodo, ed i risultati erano permanenti. Callahan rivelò che la tecnica consisteva nel picchettare con i polpastrelli alcuni punti lungo i meridiani di agopuntura; tutto questo per Craig era fuori dai suoi parametri, ma decise di apprendere il metodo. Ben presto si trovò ad ammettere che funzionava più di ogni altra tecnica, da qui nasce la comprensione che la causa delle emozioni negative si trova nel sistema energetico del corpo.

Questa scoperta è il motore della base di E.F.T., in quando, i nostri corpi hanno una profonda natura elettrica. Le emozioni ed i pensieri hanno anch’essi una vibrazione, Bruce Lipton2 suggerisce che “un pensiero positivo risuona con una azione positiva. I tuoi pensieri creano non solo l’ambiente dentro di te, ma attivano strutture di risonanza nell’ambiente che ti circonda le quali attirano fenomeni verso te. Essenzialmente creiamo il nostro mondo attraverso i nostri pensieri e credenze”.

Vale a dire: attento a quello che, consciamente o inconsciamente, pensi, poiché lo attiri verso di te.

Se consideriamo un essere umano dal punto di vista energetico, lo vedremo come un campo di energia la cui velocità di vibrazione sarà indicativa del suo stato di salute fisica, emotiva, mentale, spirituale. Più le vibrazioni saranno rapide, più elevata sarà la frequenza e l’energia potrà fluire liberamente. Viceversa, in presenza di frequenze basse avremmo blocchi, problemi malattie, pensieri negativi. Quindi è importante elevare le frequenze che esprimiamo per poter accedere ad un’alta qualità di vita. In che modo?

Sciogliendo le Emozioni e le Credenze Negative espresse da frequenze basse e dense che ci trattengono nelle “paludi dell’esistenza”.

Più di 5000 anni fa i Cinesi individuarono il complesso sistema di circuiti energetici che viaggiano nel corpo, chiamandoli meridiani e basarono la loro medicina su questa scoperta. L’energia che viaggia lungo i meridiani è invisibile agli occhi, esattamente come non possiamo vedere l’energia che scorre nel nostro televisore, sappiamo, però, che è lì.

Allo stesso modo, la tecnica dell’Equilibrio Emozionale ci rende evidente che l’energia scorre nel corpo perché produce effetti, risultati, semplicemente picchettando su alcuni punti lungo i meridiani potete sperimentare profondi cambiamenti nella vostra salute fisica, emozionale e mentale, questi cambiamenti non accadrebbero se non fossimo dotati del sistema energetico.

Respiro Consapevole

La respirazione consapevole è un semplice esercizio di respirazione che può essere praticato per uno scopo ben preciso, come liberarsi e lasciare andare emozioni negative, antistress e così via. Ci sono nel mondo

molti tipi e molte tecniche di respirazione per aiutare la persona in difficoltà e/o risolvere un trauma, una paura, un dolore. È importante portare l’individuo ad essere consapevole di come il respiro possa essere il suo Maestro interiore, cambiare il ritmo e l’intensità del respiro possa modificare lo stato d’animo.